Albert Einstein, la navicella cargo, parte con destinazione la ISS

ISS March 2009

Albert Einstein, la navicella cargo, parte con destinazione la ISS

0

E’ partita, il 6 giugno, la navicella ATV-4 con destinazione la Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta della capsula europea con il carico più pesante mai trasportato nella storia.

Conosciuta con il nome originale di ATV-4, ma rinominata amichevolmente Albert Einstein, è partita con il supporto di un razzo razzo ariane 5Ariane 5 dalla base ESA di Kourou, nella Guyana Francese. Essa custodisce al suo interno un carico di rifornimenti particolarmente pesante e altrettanto prezioso, si parla di: pasti, indumenti, acqua, equipaggiamenti tecnici e ossigeno. Un totale di ben 1400 oggetti stivati in esattamente 209 borse, corrispondenti a 2.500 chili di peso.

Einstein non si aggancerà immediatamente alla ISS, ma rimarrà orbitante nei suoi paraggi per una decina di giorni. Essa sfrutterà l’energia solare come propellente. Quest’attesa è dovuta al fatto che la Stazione Spaziale è per il momento agganciata già ad un’altra navicella, una capsula russa chiamata Progress, che sta accumulando i rifuti e i prodotti di scarto. Lo sganciamento di Progress è previsto per martedì 11 giugno e verrà disintegrata dall’atmosfera. Entro il 15 giugno si prevede il completamento delle manovre d’aggancio dell’ATV-4.

La capsula rimarrà quindi agganciata alla ISS per 5 mesi, durante il quale il suo propellente verrà utilizzato per correggere l’orbita – alzandola, contrastando la forza di gravità terrestre – e sfruttando il suo spazio interno. Infine, l’ATV-4 verrà riempita anch’essa di immondizia e, una volta sganciatasi, sarà abbandonata a sua volta, distruggendosi nell’atmosfera come la precedente Progress. Ricordiamo che tra l’equipaggio sulla ISS c’è l’astronauta italiano Luca Parmitano, sbarcato il 29 maggio di quest’anno.

About the Author

Stefano BracottoRagazzo di Torino con la passione per il giornalismo e l'informatica.View all posts by Stefano Bracotto

Leave a Reply