[Android] Come rimuovere applicazioni stock

In questo articolo vedremo come rimuovere le applicazioni che troviamo preinstallate quando acquistiamo un telefono.

Trashware Android

[Android] Come rimuovere applicazioni stock

0

In questo articolo vedremo come rimuovere le applicazioni che troviamo preinstallate quando acquistiamo un telefono.

Bloatware

letteralmente software gonfiato, si riferisce ai software che occupano molto spazio per svolgere funzioni semplici. Un esempio di bloatware può essere itunes che ha molte più funzioni di quelle utilizzate dalla maggior parte degli utenti.

Junkware

letteralmente software spazzatura, si riferisce a tutti quei programmi inutili che i produttori felicemente inseriscono nei loro dispositivi (non solo smartphone/tablet, ma anche computer).

E’ proprio di questi due tipi di software che vogliamo sbarazzarci dal nostro dispositivo Android.

trashware-android

Vediamo come rimuovere un pò di apps inutili dal nostro Android!

A seconda del produttore (e anche se il telefono è brandizzato o meno), fin dalla prima accensione ci ritroveremo pagine di apps che non useremo per niente.

Visto che è il leader come produttore Android, prendiamo ad esempio Samsung: secondo una recente ricerca, la maggior parte del software aggiunto da Samsung rimane inutilizzato nei dispositivi degli utenti.

 

samsung-apps

Tempo medio speso sulle apps di Samsung.

Sarà per questo che Google ha deciso di creare il programma Silver e mandare in pensione i Nexus? A voi la conclusione.

Tornando al fulcro dell’ articolo, esistono principalmente due modi per rimuovere i junkware:

  1. Disattiviamo l’app: Opzione disponibile per tutti i dispositivi, disattivare l’app vuol dire nasconderla dal drawer (menù) e bloccarne l’esecuzione in modo che l’ unica cosa che occupi sia lo spazio sul telefono.
  2. Cancelliamo l’app: Opzione disponibile solo per i dispositivi rootati: ci permette di rimuovere l’ app recuperando quindi lo spazio sul cellulare occupato da essa.

Disattivare l’ applicazione

  1. Apriamo le impostazioni del dispositivo
  2. Entriamo nel menù apps
  3. Eseguiamo un paio di swype verso destra per finire sulla tab “Tutte”
  4. Apriamo l’ applicazione che vogliamo disattivare
  5. Clicchiamo sul pulsante in alto a destra “Disattiva”

Volendo possiamo recuperare un pò di spazio eliminando i dati dell’ applicazione, cliccando in basso su “Cancella dati”.

Cancellare l’ applicazione

Per cancellare l’ applicazione, come già accennato in precedenza, avremo purtroppo bisogno che il nostro cellulare sia rootato. Vi prego, non chiedetemi guide su come rootare il vostro samsung xy: Google is your friend, con una veloce ricerca sono sicuro che troverete dozzine di siti con guide passo passo e foto-documentate.

Premesso questo, per procedere con la rimozione di un’app di sistema avremo bisogno di un file manager abbastanza buono da supportare le opzioni da root. Il migliore, presente dalla gloriosa epoca di Symbian ed ottimo file manager, è secondo me X-Plore di LonelyCatGames.

Una volta installata questa applicazione, ci basta navigare nella cartella:

Root/System/app

E rimuovere l’ apk della applicazione che vogliamo rimuovere. Il logo delle applicazioni ci facilitano il compito.

Un’ avvertenza

Forse avrei dovuto metterlo prima di questi procedimenti, ma visto che non interessa a nessuno/ non dovreste avere problemi, un’avvertimento: non disattivate (vabbè, se disattivate una riattivazione dovrebbe essere sufficiente nella maggior parte dei casi) o cancellate apps di cui non siete assolutamente certi il vostro telefono può vivere senza.

Questi procedimenti non solo ci permettono di rimuovere software spazzatura, ma anche le altre apps di sistema con cui viene il nostro telefono. Se non sapete quello che fate, per favore cancellate solo la spazzatura proveniente dal vostro manufacturer/operatore.

Dategli una chance

Spesso capita che non conoscendo un’ app, la evitiamo categoricamente. Il fatto che venga preinstallata, non è però sempre sinonimo di junkware.

Teoricamente infatti, a meno di applicazioni i cui creatori hanno pagato il produttore dello smartphone per fare preinstallare il loro programma, i software creati dalla compagnia produttrice dovrebbero permettere di aumentare la user experience.

Un esempio? Il programma S Memo usato tramite Galaxy Note. Esistono apps particolari per cellulari particolari che andrebbero se non lasciate almeno valutate. Non elimitate tutto pensando sia tutta monnezza. Magari potreste trovarci la vostra nuova app preferita (anche se molto probabilmente solo monnezza).

 

About the Author

Federico PonziStudente, Webmaster ed appassionato di tutto ciò che è informatico con una spruzzata di scienza.View all posts by Federico Ponzi

Leave a Reply