[App-Gioco] Draw Something

DrawSomething

[App-Gioco] Draw Something

0

Il gioco che andremo a recensire, si chiama DrawSomething: uno dei giochi più originali presenti negli “Store”.

Questo gioco può letteralmente diventare una droga: installato e aperta l’app, ci basterà cercare un’altro giocatore con cui cominciare una nuova partita.

Dopodiche, si comincia!
Bisogna fare un gioco di squadra, una persona puoi scegliere di disegnare una delle 3 parole che ci vengono proposte: dalla più facile – che dà meno punti e che di solito è un oggetto -, alla più difficile – che dà più punti e può essere un’emozione o anche una persona quindi molto difficile da disegnare!.

Una volta eseguito il nostro capolavoro, utilizzando tutti gli strumenti che ci vengono forniti, dobbiamo inviare il disegno all’altro giocatore che dovrà cercare di indovinarlo nel minor tempo possibile. Dopo di chè le parti si scambiano e si continua a giocare.

Azzeccando le parole, entrambi i giocatori guadagnano punti.

Una funzione molto bella è quando ci mandano il disegno da azzeccare: avremo un video, dove potremo vedere noi mentre disegniamo, e i vari tentativi dell’altro giocatore di indovinare la parola che vogliamo suggerirgli. Dopo di chè, parte il video con la costruzione del disegno che dobbiamo indovinare.DrawSomething

Lo scopo è quello di azzeccare più parole possibili senza mai sbagliare!

E’ davvero molto divertente, c’è la possibilità di giocare più partite (dato che si potrebbe dover aspettare molto tempo prima del disegno di risposta!) ed è disponibile sia sul PlayStore che sull’ AppStore. In più, fortunatamente, è gratuito!

L’ideale sarebbe giocarci su un Galaxy Note (che è fornito di pennina) oppure utilizzare schermi grandi per facilitare il disegno.

Unica pecca: due giocatori, che non vogliono giocare, si possono scrivere direttamente le parole a schermo.

About the Author

Federico PonziStudente, Webmaster ed appassionato di tutto ciò che è informatico con una spruzzata di scienza.View all posts by Federico Ponzi

Leave a Reply