Scoperta la nebulosa planetaria IC 1295: straordinarie le immagini

ESO Very Large Telescope VLT   Paranal CS Thumbnail 580x215

Scoperta la nebulosa planetaria IC 1295: straordinarie le immagini

0

La fantastica foto che andremo a proporvi dallo spazio è stata catturata dal VLT dell’ESO (Very Large Telescope… che fantasia nei nomi!) e mostra, come già specificato nel titolo, la Nebulosa Planetaria codificata come IC 1295, appartenente alla costellazione dello Scudo e dista la modica distanza di 3.300 anni luce da noi circa. Si tratta dell’immagine più dettagliata mai fatta fin’ora di quest’oggetto stellare.

eso1317a

Quest’area verde non è altro che l’insieme di gas che una volta formava l’atmosfera di una stella, espulso a causa di reazioni instabili del nucleo. Fenomeni come questi possono assumere colori e grandezze diversi in base alla componente dei gas interessati. Una radiazione ultravioletta sprigionata dalla stella morente fa risplendere i gas emessi, permettendo a noi di vedere la bolla. Nel caso in questione il colore proverrebbe, a detta degli esperti, dall’idrogeno ionizzato. Al centro di questo fenomeno si possono vedere le deboli luci bianche e azzurre del nucleo, ormai sul punto di morte, che in seguito diventerà una minuscola nana bianca.

E per quanto riguarda la nostra stella? sembra che il Sole abbia un’età che si aggira intorno ai 4,6 miliardi, questo vuol dire che vivrà forse altri 4 miliardi, prima di iniziare a sprigionare anch’esso una di queste tanto spettacolari quanto inquietanti nebulose colorate.

About the Author

Stefano BracottoRagazzo di Torino con la passione per il giornalismo e l'informatica.View all posts by Stefano Bracotto

Leave a Reply