Codemunity: Social network per programmatori

Codemunity Bacheca 1

Codemunity: Social network per programmatori

1

In questo articolo parliamo di un nuovo socialnetwork dedicato ai programmatori: Codemunity.

Già il nome è tutta una premessa: Codemunity si presenta come un social network di nazionalità italiana, uno fra i motivi per cui ci teniamo a parlarne.

Vi premettiamo subito che il sito lo trovate quì, perchè prima della fine dell’articolo, se siete programmatori, non potrete fare a meno di correre a registrarvi!CodeMunity Logo

La registrazione è rapida e gratuita, gli unici dati che ci chiede sono:

  • Indirizzo email
  • Password
  • Nome
  • Sesso

In pratica il minimo indispensabile che c’è da sapere su una persona online, in modo anche da velocizzare moltissimo la procedura. Gli altri dati, se e quando lo vogliamo, li potremo mettere dopo

Un click e via!

Adesso siamo registrati, e ci troveremo davanti alla nostra bacheca:

Benvenuto in Codemunity! Sottolineato, la funzione per inserire snippet di codice.

Benvenuto in Codemunity! Sottolineato, la funzione per inserire snippet di codice.

Da come si comincia si notano subito in comune gli elementi migliori degli altri social network: un limite di 500 caratteri simile a twitter, la possibilità non solo di seguire persone, ma anche di aggiungere amici in stile facebook/google +, gli hashtags con il simbolo cancelletto e le citazioni con il simbolo della chiocciola, e lo stile del nostro steam in vero stile tumblog.

Abbiamo poi voluto sottolineare nell’immagine, la funzione per aggiungere Snippet di codice:questo infatti è un social network per programmatori e non manca quindi la possibilità di pubblicare del codice sorgente di programmi: inoltre avremo la possibilità di scegliere anche l’identazione e l’ highlighting del codice fra una vastissima scelta di linguaggi. Una cosa veramente simpatica, il textbox che si espande man mano che scrivete il codice 🙂

Lo steam, nel riquadro un Hello,World in PHP.

Lo steam, nel riquadro un Hello,World in PHP.

Anche se ancora in BETA, molte funzioni sono disponibili: fin da subito però è stato pensato bene di pensare alla privacy dando la possibilità dal menù impostazioni di selezionare chi può visualizzare i nostri post: Pubblico, Amici, Privato.

Possiamo inoltre cambiare a nostro piacimento l’impostazione di ogni post che abbiamo già pubblicato sempre fra queste tre appena descritte.

In alto a destra la barra di ricerca ci permette di cercare fra i post pubblici, i post degli amici, delle persone che seguiamo, o del nostro steam.

Per ogni post, abbiamo poi a disposizione una serie di strumenti: possibilità di commentare, mettere Mi piace e (grazie a dio) Non Mi piace, pingare i nostri amici, condividere il post e, infine, abbiamo la possibilità di aggiungere il post alla nostra libreria.

La libreria, accessibile sotto al nostro nome in alto, ci permette di avere una rassegna di tutti i post che abbiamo ritenuto interessanti: è infatti lecito pensare che in una community di programmatori, è possibile trovare snippet che vorremmo salvare per osservarli meglio o che potrebbero servirci in futuro.

In alto alla pagina poi, abbiamo le notifiche: cliccandoci avremo una lista di notifiche aggiornate in tempo reale. Inoltre, anche nel titolo della pagina viene aggiornato il contatore di notifiche, in modo da essere aggiornati su cosa accade nella nostra sfera sociale su Codemunity.

Altra parte importante, la personalizzazione del nostro profilo: cliccando su Profilo infatti, potremo riempirlo con informazioni su di noi.
Davvero fantastica, la funzione di inserimento dei linguaggi di programmazione conosciuto: per aggiungerli, clicchiamo su lista linguaggi e dalla lista che appare clicchiamo sul linguaggio che vogliamo aggiungere.

Dalla pagina che ci si apre, clicchiamo su “Non conosci questo linguaggio”, e da lì selezioniamo il nostro grado di preparazione. Davvero molto carino, il fatto di poter sapere della co(de)munity “quanti sono preparati in cosa”.

Bene, data una infarinatura generale del sito, adesso vi proponiamo una piccola intervista fatta al founder di questo social network, mattecapu.

Intervista al founder

Com’è nata l’idea di Codemunity?

Più imparavo a programmare e più mi appassionavo all’informatica, più avevo il desiderio di condividere le mie esperienze, le mie conoscenze, e perchè no, anche i miei dubbi con altre persone con la mia stessa inclinazione.
Molte community esistevano già, spesso forum sulla programmazione (vedi pierotofy.it, a cui devo molto!), ma nessuna riusciva a soddisfarmi nelle oppurtunità di contatto che le persone avevano, nell’organizzazione dei contenuti, nella gestione delle relazioni e in quella serendipity che da infiniti spunti di crescita intellettuale e personale.
Tutti aspetti che ho deciso di concentrare in un social network ad hoc: Codemunity.

Con quali tecnologie è stato sviluppato?

Il back-end di Codemunity è scritto in PHP5 OOP e gira su un server IIS, mentre il front-end usa HTML5 il più possibile semantico, CSS3 quanto basta, e jQuery come framework Javascript.
Durante tutto lo sviluppo di Codemunity ho cercato di utilizzare le tecniche più innovative e al passo coi tempi per fornire un’esperienza adeguata agli utenti, ma anche per tenermi aggiornato e imparare nuove cose!

Quali sono le prossime funzioni che verranno aggiunte?

Innazitutto vogliamo aprire Codemunity all’esterno, già nell’ultima release abbiamo reso pubbliche le pagine degli utenti, dei linguaggi e le funzioni di ricerca. Sicuramente un’integrazione con gli altri maggiori social network (Facebook e Twitter in primis) e la possibilità di embeddare post e snippet in pagine esterne al sito. E stiamo lavorando anche a delle API REST pubbliche.

Si prevede fra breve la versione app del sito?

Abbiamo intenzione di sviluppare un’app per Windows 8, vedremo in seguito se concentrarci anche su Android e iOS

Altri progetti per il futuro?

Beh, uscire dalla fase beta!
Ma anche provare ad avere un ritorno dal nostro lavoro, probabilmente con l’inserimento di banner pubblicitari.
Bene, presentato il sito e il founder non possiamo fare altro che consigliarvi di registrarvi a questo social network perchè promette davvero bene: intanto se volete ci trovate quì.

About the Author

Federico Ponzi

Studente, Webmaster ed appassionato di tutto ciò che è informatico con una spruzzata di scienza.

View all posts by Federico Ponzi

  1. Matteo
    Matteo01-08-2013

    Che bella recensione!

Leave a Reply