Dragon’s Dogma: Dark Arisen è uscito oggi

Dragon S Dogma Dark Arisen

Dragon’s Dogma: Dark Arisen è uscito oggi

0

Esce oggi la nuova – poco – attesa espansione di Dragon’s Dogma, un videogioco targato Capcom che, nonostante gli estenuanti sforzi di pubblicizzazione con trailer e video, non riesce a lasciare un segno nel cuore dei videogiocatori di tutto il mondo, a causa anche forse del momento, che vede i prodotti dell’oriente con un occhio di sottile diffidenza.

TORNANO GLI EROI DI CASSARDIS

Il contenuto aggiuntivo proposto è molto consistente e va ad ampliare già la buona fama del capitolo principale del GDR, che vide le vendite di milioni di copie. Partiamo con il dire che il gameplay è rimasto assolutamente identico, salvo un nuovo tier di abilità. La nuova avventura è progettata per essere seguita con personaggi che abbiano raggiunto almeno il 50° livello (non devono avere necessariamente finito la quest principale, ma aiuta avere raggiunto un discreto livello), a tal proposito sarà possibile importare il file di salvataggio di Dragon’s Dogma, ricompensandovi oltremodo con centomila cristalli della faglia, sei nuove armature e una pietra del viaggiatore infinita.

Dragon_s_Dogma__Dark_Arisen_13482367837835IL NERABISSO

La storia parte dove tutto ebbe inizio, lì ci aspetta un’ombra di nome Olra che dovremo aiutare e che ci porterà nel Nerabisso, un dungeon pieno di insidie e di pericoli letali. I nemici bastoneranno per bene chiunque entri senza preparazione ed un party considerevolmente attrezzato. Basti dire che uno dei nemici che verrano incontrati sarà la morte stessa, con falce e tutto il resto, che ucciderà come nella migliore tradizione. I dedali e cunicoli che incontreremo saranno ben diversi dalle verdi vallate proposte nel capitolo principale, mentre il respawn dei mostri sarà davvero martellante, dato che le carni dei nemici morti ne richiameranno altri sempre più forti, creando una spirale di morte che, se non si fa attenzione, finirà con la sconfitta. La collaborazione con Miura è facilmente visibile verso alcune creature del dungeon, dove ad un certo punto tutti i seguaci del manga “Berserk” grideranno “c’è Zodd l’Immortale!!”. Non preoccupatevi, l’impresa offrirà anche numerosi nuovi equipaggiamenti, oggetti ed esperienza, rendendo i vostri personaggi adatti alla nuova situazione.

About the Author

Stefano Bracotto

Ragazzo di Torino con la passione per il giornalismo e l’informatica.

View all posts by Stefano Bracotto

Leave a Reply