Samsung Galaxy Gear: Foto e caratteristiche dello smartwatch Samsung

Samsung Smartwatch

Samsung Galaxy Gear: Foto e caratteristiche dello smartwatch Samsung

0

Una fonte anonima di VentureBeat ha svelato promozionale di una società affiliata di Samsung: ecco alcune immagini e le caratteristiche dello smartwatch targato Samsung.

Il 4 settembre, ormai fra due giorni, a Berlino Samsung finalmente presenterà il Galaxy Note 3: ma non è solo questo però che rende l’evento interessante. Allo stesso infatti, Samsung presenterà anche il suo primo SmartWatch, Galaxy Gear.

Una fonte che ha voluto rimanere anonima, ha mostrato un video promozionale del gadget ha un’editrice del famoso sito VentureBeat: purtroppo la fonte non ha potuto fare fotografie al dispositivo, ma l’autrice dell’ articolo ha catturato alcune interessanti immagini dal video che trovate in fondo a questo articolo.

L’ obbiettivo di Samsung non è quello di introdurre un nuovo smartphone o un’alternativa ad esso, bensì di un suo compagno: il Galaxy Gear infatti potrà connettersi ai dispositivi Android tramite Bluetooth.

Tramite Wi-fi sarà possibile  connettersi ad internet e sfruttare alcune funzioni d base come la lettura delle email anche se il dispositivo non è connesso a uno smartphone. Inoltre, sarà possibile scattare foto con la fotocamera integrata da ben 4 megapixel e vedere video sfruttando gli altoparlanti.

Tra le tante cose, sarà possibile utilizzarlo tramite comandi vocali usando Samsung S Voice e chiamare (a patto che ci sia uno smartphone collegato) direttamente dallo SmartWatch e la batteria garantisce ben 10 ore di autonomia.

Inoltre appena avviato troveremo preinstallati SocialNetworks e apps per il monitoraggio della salute per gli amanti del fitness.

Ultima cosa: uno schermo da 4 pollici è veramente grande per piccoli polsi, probabilmente il target del dispositivo è maschile.

Samsung Galaxy Gear - immagini video promozionale

Per approfondire l’argomento (in inglese): VentureBeat

About the Author

Federico PonziStudente, Webmaster ed appassionato di tutto ciò che è informatico con una spruzzata di scienza.View all posts by Federico Ponzi

Leave a Reply